La sinistra che non si arrende, faccia a faccia D’Angelo-Bassolino

Da Bassolino a Bassolino. Potrebbe essere questo l’esito del complicato percorso di rigenerazione della sinistra campana, una sorta di “dove eravamo rimasti”. L’ex governatore ci crede, non ne vuole sapere di doversi rassegnare alla quiescenza e, da autentico animale politico, attende con circospezione di piazzare la zampata per riprendersi la scena…

Per leggere l’articolo clicca qui.

Annunci